si possono, quindi, riprendere le attività di abbruciamento di residui vegetali, ma osservando precise prescrizioni e adottando tutte le cautele per evitare l'innesco di incendi, a cominciare dall'assenza di vento come condizione necessaria per procedere a un abbruciamento.

 

Comunicato stampa